Auto Intelligenti

Archivio Notizie 13 Dec 2017
Thumbnail

"Il futuro è già arrivato. Solo che non è stato equamente distribuito."

I dispositivi di assistenza alla guida che rendono un'auto "intelligente" sono ormai entrati di diritto a far parte dei vari optional tecnologici presenti su un numero crescente di autovetture, ormai non più relegati solo a qualche modello di alta gamma. Lo scrittore e autore di fantascienza americano William Gibson scrisse:

Il futuro è già arrivato. Solo che non è stato equamente distribuito.

Ecco, nel caso delle auto invece, si può dire che il futuro sia già a disposizione di un numero sempre più alto di automobilisti grazie a questi sistemi di guida intelligente che stanno traghettando l'intero parco macchine verso un'auto davvero autonoma.
Risulta subito chiaro che anche nell'ambito delle auto aziendali questa è una dinamica che non può essere sottovalutata e di conseguenza il Corporate Vehicle Observatory di Arval, che monitora con attenzione tutti i trend del settore noleggio a lungo termine, ha condotto un'inchiesta sui sistemi di guida intelligente i cui risultati e le cui conclusioni vi renderemo evidenti, in maniera sintetica, in questo articolo.
Oggi i dispositivi di assistenza alla guida che caratterizzano le "auto intelligenti" sono diversi e il poterne vantare almeno uno a bordo fa entrare di diritto nella categoria.

I sistemi più diffusi sono quelli relativi a:

  • evitare il superamento involontario della mezzeria

  • rilevare e segnalare la stanchezza del guidatore

  • rilevare e segnalare la presenza di autoveicoli nell'angolo cieco della visuale

  • mantenere la distanza impostata dal guidatore dal veicolo che precede

  • frenare automaticamente in caso d'emergenza; assistenza al parcheggio

  • riconoscimento dei segnali stradali

  • accelerazione e frenata automatica in base a condizioni prestabilite

  • chiamata automatica d'emergenza

  • trasmissione a distanza di dati sulla situazione del veicolo e su alcuni comportamenti del driver.

 

Ma quanto sono presenti le auto intelligenti nelle car list? In circa il 63% per cento di esse. Il dispositivo di gran lunga più scelto risulta essere l'assistenza al parcheggio, seguito a distanza dal mantenimento della distanza di sicurezza. Il dato notevole è che ben il 99% dei Fleet Manager danno un giudizio positivo sulle "auto intelligenti", in base alle loro esperienze e sia i Fleet Manager che i Driver sembrano informati sulla presenza di questi dispositivi, ormai entrati di diritto nella pratica comune. In caso di informazioni ancora insufficienti, i tutorial online e i video esplicativi sembrano essere gli strumenti di divulgazione più apprezzati.

Coerentemente ne consegue che ben l'80% dei Fleet manager si è mostrato favorevole ad accelerare ulteriormente l'introduzione delle auto intelligenti nella Car List, con il perseguimento in primis di una maggior sicurezza, considerata una priorità più importante, in questo caso, dell'efficienza, facendo così crescere anche la soddisfazione dei Driver. Altro risultato positivo, riscontrato nell'inchiesta, è che più del 60% dei Fleet Manager si ritiene soddisfatto dalla riduzione del TCO grazie all'auto intelligente.

Possiamo affermare che la diffusione di "auto intelligenti" è sempre più capillare anche all'interno delle flotte aziendali. Tali tipologie di veicoli contribuiscono a rendere le flotte più efficienti e ad aumentare la soddisfazione dei Driver: la multimedialità e l'assistenza alla guida generano, infatti, un miglioramento dei comportamenti alla guida e una maggiore sicurezza e, come conseguenza ulteriore, un'ottimizzazione dei costi di gestione dell'intera flotta.

Il futuro è già cominciato. Meglio non restare indietro.


 

LO SAPEVATE CHE...

  • 73% dei Fleet Manager reputa influente l’auto intelligente sulla soddisfazione dei Driver

  • 80% dei Fleet Manager risulta favorevole ad accelerare la completa introduzione delle "auto intelligenti" nelle Car List

  • 91% dei Fleet Manager e l’82% dei Driver ritengono di avere un livello di informazioni sufficiente sui dispositivi di guida intelligente


 

VIDEO INTERVISTA

Alessandro Torchio, Head of Consulting & Corporate Vehicle Observatory di Arval Italia, presenta i risultati dell'indagine sui dispositivi di guida intelligente.

 

 

Leggi tutto Show less